Mon chien me suit partout : est-ce normal ?

Il mio cane mi segue ovunque: è normale?

Perché il mio cane mi segue ovunque? Questa è una domanda che si pongono molti proprietari di cani. E in alcuni casi capita che questa vicinanza venga un po’ esagerata e diventi un problema. Infatti, se il tuo cane ti segue ovunque ed è completamente dipendente da te, cosa succede quando deve restare a casa da solo?

Ti spiegheremo perché i cani tendono a seguirci ovunque e cosa fare se per te è un problema.

Il cane, animale dipendente dall'Uomo

I cani ci seguono ovunque perché, a differenza dei gatti, sono molto vicini a noi. Questo comportamento è normale poiché i cani sono animali sociali e dipendenti . A causa della loro natura devota, ai cani sono stati assegnati diversi ruoli tra gli esseri umani: cane da guardia, cane da pastore, cane da caccia, ecc.

Hanno così imparato a stare al nostro fianco, a vegliare su di noi e ad aiutarci quotidianamente.

Quindi è logico che i nostri cani non siano mai lontani da noi.

Oggi consideriamo i cagnolini più come membri della famiglia che come assistenti al lavoro. Il rapporto tra il proprietario e il suo animale domestico sta diventando sempre più stretto. I nostri cani si affezionano a noi e passano le loro giornate osservando le nostre abitudini. Per i cani siamo sia un punto di riferimento che una fonte di cibo. Dipendono totalmente da noi.

Seguirci ovunque è quindi prova del loro affetto e riconoscimento, ma in certi casi può anche rivelare un disturbo comportamentale.

cane che si attacca alla sua padrona

Il mio cane mi segue ovunque, perché è un problema?

Cosa spiega perché i cani ci seguono? Come detto sopra, i cani in precedenza avevano un ruolo da svolgere con noi, e questo è uno dei motivi per cui hanno bisogno di averci sotto i loro occhi.

Il loro affetto verso di noi li porta anche a cercare la nostra compagnia.

Ma questa ricerca di attenzione e questo bisogno di seguirci ovunque andiamo possono diventare travolgenti.

In effetti, alcuni cani sono ansiosi quando sono soli. Sperimentano l'iperattaccamento , un disturbo comportamentale chiamato anche ansia da separazione . Questo disturbo comportamentale può portare il cane ad adottare comportamenti indesiderati: impurità, distruzione, abbaiare indesiderato o addirittura automutilazione . Questa situazione può causare grossi problemi.

Il cane che soffre di iperattaccamento non riesce a calmarsi quando il suo padrone è assente. Si trova quindi in uno stato di stress significativo . È molto dannoso per lui e se presenta questo disturbo comportamentale è importante agire rivolgendosi ad un addestratore comportamentista cinofilo .

Anche i cani che sono stati blanditi troppo potrebbero seguirti in ogni stanza della casa. In questo caso, infatti, questo comportamento di prossimità è stato inconsciamente rafforzato dal padrone. Ad esempio, quando noti che il tuo cucciolo o cane vuole unirsi a te in bagno, puoi mostrargli affetto e accarezzarlo o parlargli dolcemente. Il tuo amico peloso lo prenderà come un incoraggiamento e penserà che sei felice con lui.

Quando adottiamo un cucciolo o un cane, trascorriamo molto tempo con lui, addestrandolo, portandolo a spasso o giocando con lui. E dimentichiamo che a volte dobbiamo lasciarlo solo, anche se è difficile. Ma il distacco è necessario . Le madri ad un certo punto prendono le distanze dai loro piccoli affinché imparino ad essere indipendenti e a badare a se stessi. È la stessa cosa quando adotti un cane.

vicinanza tra un padrone e il suo cucciolo

Come posso impedire al mio cane di seguirmi ovunque?

Se il tuo amico peloso ti segue ovunque tu vada e non sa stare da solo, è fondamentale agire. In effetti, l’iperattaccamento non è benefico per il tuo cane ed è meglio evitarlo. La soluzione è staccarsi , come fa il cane con i suoi cuccioli.

Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire per convincere il tuo cane a staccarsi da te:

  • Insegna al tuo cane ad andare al suo cestino e mandalo lì di tanto in tanto.
  • Insegnagli il comando “non muoverti ”. Allungherai gradualmente la durata dell'esercizio e la difficoltà iniziando sempre più lontano. Lavora anche sul “non muoverti” posizionandoti in un luogo dove il tuo cane non ti vede più. Deve rimanere calmo e aspettare saggiamente.
  • Rendi le tue assenze momenti positivi, ad esempio arricchendo l'ambiente del tuo cane con giochi occupazionali . Assicurati di portarlo a spasso poco prima di partire in modo che sia stanco.
  • Evita di ritualizzare la tua partenza , questo significa in particolare non dire “arrivederci” al tuo cane prima di partire. Esci come se dovessi tornare presto. Dovresti sapere che i cani non hanno realmente il senso del tempo che passa.
  • Non dimenticare di insegnargli a stare da solo gradualmente. Inizia allontanandoti per qualche istante, poi per periodi di tempo sempre più lunghi. Lodalo se si comporta bene mentre non ci sei.
  • Ignora il tuo cane quando viene a chiedere un animale domestico. Sta a te decidere quando coccolarti.

Tutto questo apprendimento è necessario affinché il tuo cane possa uscire dall’iperattaccamento. Puoi integrare queste misure con un integratore alimentare rilassante per cani (fornire il link alla pagina del prodotto RELAX) che aiuterà il tuo piccolo a mantenere la calma quando sei lontano.

Puoi farlo da solo o farti aiutare da un addestratore di cani se non puoi farlo o se il problema è diventato troppo serio.

In conclusione, è normale che il tuo cane non sia mai lontano da te. Ma se segue ogni tuo movimento (anche in bagno e in toilette), è tempo di agire per evitare che sviluppi un disturbo comportamentale. Non esitate a chiedere aiuto a un addestratore di cani e usate la fitoterapia per aiutarvi.

Il tuo cane tende a seguirti? Diteci nei commenti!

Cos’è Lorem Ipsum?

Lorem Ipsum è semplicemente un testo fittizio del settore della stampa e della composizione. Lorem Ipsum è stato il testo segnaposto standard del settore fin dal 1500, quando un tipografo sconosciuto prese una cassetta di caratteri e li mescolò per creare un libro campione. È sopravvissuto non solo a cinque secoli, ma anche al salto nella composizione elettronica, rimanendo sostanzialmente immutato.

Visualizza articolo
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.