Liste des plantes toxiques pour le chien

Elenco delle piante tossiche per i cani

Quali piante sono pericolose per i cani?

Come proprietario di un cane, devi prestare attenzione alle piante che si trovano nell'ambiente del tuo amico peloso. A casa, in giardino o mentre passeggia, è probabile che il tuo cane si imbatta in una di queste piante pericolose . Ecco perché identificarli e conoscere il loro livello di tossicità è una necessità.

Piante che presentano pericolo di morte

Tra le piante più pericolose ci sono piante molto comuni nei nostri giardini e nelle nostre case. Devi quindi essere molto vigile se hai una di queste piante:

Oleandro in fiore, pianta molto pericolosa per i cani

Oleandro

Molto tossico , può causare problemi digestivi, respiratori e cardiaci nei cani che generalmente muoiono in seguito ad asfissia.

fiore di anemone, mortale per i cani e tossico per l'uomo

L'anemone 

Mortale per i cani anche a piccole dosi, è molto pericoloso anche per l'uomo!

Ortensia blu, una pianta pericolosa per i cani

Ortensia

Contiene una tossina simile al cianuro , che porta rapidamente all'asfissia e quindi alla morte del cane.

Ramo di agrifoglio i cui frutti sono mortali per gli animali

Agrifoglio

Le bacche di agrifoglio sono molto pericolose . Se ingeriti possono causare salivazione eccessiva oltre a gonfiore della lingua e della bocca, difficoltà respiratoria e vomito. Se ne viene ingerita una grande quantità , può essere fatale .

Digitale, un piccolo fiore mortale per i cani

Digitale

Tutte le parti della digitale sono tossiche . La digitale può causare insufficienza cardiaca che porta alla morte del cane.

Piante che possono causare problemi digestivi

Anche altre piante contengono sostanze tossiche , ma la loro ingestione avrà conseguenze meno gravi sulla salute del tuo compagno canino.

Foglie di aloe vera, una pianta pericolosa per i cani

L'aloe vera

Il gel e le foglie dell'aloe sono dannosi . La saponina in essi contenuta provoca vomito, diarrea e persino uno stato letargico.

Ficus, pianta molto comune ma tossica

Il Fico

È una delle piante d'appartamento più comuni, ci sono buone probabilità che tu ne abbia una in casa. La sua linfa contiene lattice che è irritante per le mucose. Ciò provoca infiammazione, salivazione eccessiva e possibilmente vomito.

Albero di avocado le cui foglie e frutti sono tossici per i cani

L'avvocato

È incluso negli alimenti tossici per i cani (link all'articolo sugli alimenti) , ma anche le foglie dell'albero di avocado possono essere dannose .

Pointsettia, o rosa di Natale, pianta velenosa

La pointettia

Molto presente nella decorazione durante le feste di fine anno, la pointsettia rappresenta un pericolo per il vostro cane.

rametto di mughetto, pianta pericolosa per i cani

mughetto

L'ingestione di mughetto provoca irritazioni al tratto digestivo, ma anche problemi cardiaci.

Tulipani rossi, il cui bulbo è tossico per i cani

Il tulipano

I bulbi dei tulipani sono particolarmente tossici . Fai attenzione se il tuo amico a quattro zampe tende a scavare nel terreno. Non piantare i tulipani dove il tuo cane ha accesso. In caso di avvelenamento , il cane presenterà notevoli disturbi digestivi: vomito o salivazione anomala.

Fiore di Arum, pianta pericolosa per gli animali domestici

L'arum 

Questa è una pianta le cui parti sono tutte molto tossiche . Causa problemi digestivi o respiratori.

vischio, pianta pericolosa per i cani

Il vischio

Può causare problemi cardiaci e digestivi, talvolta molto gravi.

Yucca, pianta tossica per i cani

Yucca

Questa è una pianta abbastanza pericolosa e tutte le sue parti sono dannose. L'ingestione di yucca provoca vomito, paralisi e persino uno stato comatoso.

Ciclamino

Ciclamino

Può causare convulsioni se le dosi ingerite sono elevate.

Peonie

La peonia

Contiene paeonolo , che può causare vomito e diarrea.

Quali sono i sintomi dell’avvelenamento delle piante?

I cani sono dei piccoli buongustai e alcuni hanno la fastidiosa abitudine di voler assaggiare tutto! Quindi è possibile che la tua palla di pelo assaggi una delle piante velenose di cui abbiamo parlato per curiosità. Se questo è il caso, ecco i sintomi che potrebbero indicare che il tuo cane è stato avvelenato da una pianta:

  • Disturbi digestivi: vomito, diarrea.
  • Salivazione eccessiva.
  • Patologie del sistema nervoso: tremori, convulsioni, letargia, paralisi.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Insufficienza renale.
  • Infiammazioni delle mucose: gengiviti, congiuntiviti.
  • Insufficienza respiratoria

Uno di questi sintomi o una combinazione di più indica che il tuo amico a quattro zampe ha mangiato una pianta tossica . Se puoi, prova a identificare la pianta in questione. Fai particolare attenzione se hai un cucciolo in casa, perché i cagnolini tendono a voler assaggiare tutto!

Cosa devo fare se il mio cane ha mangiato una pianta tossica?

La prima cosa da fare se pensate che il vostro cane abbia ingerito una pianta è consultare il vostro veterinario . Se hai identificato la pianta ingerita, informa il tuo medico, questo lo aiuterà nella diagnosi. In caso di dubbi, o se non conosci il nome della pianta, portala o scattale una foto da mostrare durante la consulenza. Nota anche tutti i sintomi sviluppati dal tuo cagnolino e la loro evoluzione. Tutte queste informazioni sono importanti per conoscere il grado di gravità dell'avvelenamento e quindi adattare il trattamento.

In nessun caso dovresti provare ad agire da solo. Quindi non cercare di far vomitare il tuo cane o di dargli farmaci umani. Non dargli nulla da mangiare o da bere senza il consiglio del veterinario.

Ora conosci tutte le piante pericolose per il tuo animale domestico. Ti consigliamo di tenere questo elenco a portata di mano, poiché potrebbe esserti utile. Per precauzione, installa le tue piante da interno fuori dalla portata del tuo cane!

Sapevate che queste piante sono tossiche per i cani? Aspettiamo le vostre reazioni nei commenti!

Cos’è Lorem Ipsum?

Lorem Ipsum è semplicemente un testo fittizio del settore della stampa e della composizione. Lorem Ipsum è stato il testo segnaposto standard del settore fin dal 1500, quando un tipografo sconosciuto prese una cassetta di caratteri e li mescolò per creare un libro campione. È sopravvissuto non solo a cinque secoli, ma anche al salto nella composizione elettronica, rimanendo sostanzialmente immutato.

Visualizza articolo
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.