La MICI chez le chien, une maladie fréquente

IBD nei cani, una malattia comune

Il termine IBD è l’acronimo di Malattia Infiammatoria Cronica Intestinale. L'IBD è una patologia relativamente comune che può colpire l'apparato digerente del cane nella sua totalità o in parte.

Quindi, quali sono i segni che il tuo cane ha l’IBD? Quali trattamenti sono possibili? Risponderemo a tutte le domande che hai!

Cos’è l’IBD?

La malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD) è una patologia del tratto digestivo derivante da un'infiammazione cronica. L'IBD compare quando il rivestimento di uno o più organi dell'apparato digerente (stomaco, intestino tenue o colon) viene colonizzato da cellule infiammatorie. Queste cellule sono nella maggior parte dei casi mastociti o linfociti, cioè globuli bianchi. La loro presenza nel sistema digestivo è anormale e si tradurrà in un cattivo funzionamento del sistema digestivo del cane .

Le IBD possono essere scatenate da un’intolleranza (o allergia alimentare) o dalla presenza di parassiti . In alcuni casi la malattia può essere causata anche da un'iperattività del sistema immunitario dell'apparato digerente. Questa attività eccessiva porterà all'infiammazione della mucosa.

Possiamo distinguere 3 tipi di IBD, dette anche enteropatie :

-MICI che rispondono al cambiamento della dieta;

-IBD che rispondono agli antibiotici;

-e IBD che rispondono agli immunosoppressori.

L'IBD può comparire nei cani di qualsiasi età : cucciolo, adulto o anziano.

Devi sapere che alcune razze di cani sono geneticamente predisposte ad esserlo, è il caso ad esempio del pastore tedesco.

L’IBD è una malattia che non può essere curata . Il trattamento mira a ridurre l’infiammazione per controllare i sintomi. Nella stragrande maggioranza dei casi, con una dieta e un trattamento adeguati, le persone con IBD possono avere una buona qualità di vita. Tuttavia, nei casi più gravi, e se non trattata, l’IBD può essere fatale.

Cane affetto da IBD

Quali sono i sintomi dell’IBD? Come diagnosticarlo?

Poiché l'IBD colpisce l'apparato digerente, nei cani affetti da questa patologia si possono osservare i seguenti sintomi:

  • vomito cronico ;
  • diarrea cronica , cioè presente da almeno 3 settimane, e spesso resistente alle cure;
  • fluttuazioni dell'appetito ;
  • presenza di muco o sangue nelle feci , possono essere rosse (non digerite) o nere (digerite).

Non tutti questi disturbi digestivi sono necessariamente presenti contemporaneamente. La diarrea cronica è il sintomo più comune delle IBD.

Questi sintomi sono comuni a molte patologie digestive e differiscono a seconda della zona interessata dall'infiammazione.

Possono esserci anche sintomi meno caratteristici di una patologia digestiva come:

  • un calo dell'attività;
  • un pelo asciutto e ruvido;
  • perdita di peso.

Nel caso della malattia infiammatoria cronica, i sintomi si osservano per un lungo periodo .

Se il tuo piccolo mostra i sintomi che abbiamo appena menzionato, devi consultare il tuo veterinario . Diverse patologie presentano gli stessi sintomi, pertanto, per confermare la diagnosi, il veterinario procede per eliminazione effettuando esami diversi . Nella maggior parte dei casi utilizza l'analisi del sangue e delle feci per rilevare l'eventuale presenza di parassiti interni come ad esempio la giarda. Potrebbe anche essere necessaria un’ecografia addominale, una biopsia o un’endoscopia per confermare o escludere la diagnosi di IBD.

Cane affetto da IBD

Quali sono le cure possibili?

Una volta effettuata la diagnosi, il primo provvedimento riguarda il cambiamento della dieta . Dovrai optare per una dieta ipoallergenica (preferibilmente industriale). Nel caso in cui il tuo cane soffra di IBD in risposta al cambiamento di dieta, questa misura potrebbe rivelarsi sufficiente. Alcuni cani possono tollerare il ritorno alla normale alimentazione dopo alcuni mesi di questa dieta, ma non è sempre così.

L'alimento ipoallergenico deve essere somministrato per un periodo minimo di 3-4 mesi per dimostrare la sua efficacia.

Se il cambiamento nella dieta non è sufficiente a ridurre i sintomi, sarà necessaria una terapia antibiotica a lungo termine.

Infine, le enteropatie più difficili da trattare generalmente rispondono agli immunosoppressori . In questo caso, il tuo cane avrà bisogno di un monitoraggio veterinario regolare, perché gli effetti collaterali a lungo termine di questi trattamenti non sono trascurabili.

Questo trattamento farmacologico è combinato con una rigorosa dieta ipoallergenica.

Per aiutare il vostro cane affetto da malattia infiammatoria cronica intestinale sono consigliati cicli di prebiotici e probiotici . Si tratta infatti di batteri che hanno un effetto benefico sul sistema digestivo (e immunitario) del tuo amico peloso. Sono particolarmente utili anche dopo trattamenti come la terapia antibiotica, che generalmente determinano uno squilibrio del microbiota intestinale.

L’assunzione di vitamina B12 è importante anche per le persone che soffrono di malattie intestinali croniche. Infatti, un terzo di questi cani presenta contemporaneamente una carenza di vitamina B12. L'integrazione è quindi necessaria e aiuta a migliorare le condizioni del cane.

Ora sai tutto su questa malattia dell'apparato digerente. Ricorda che devi consultare il tuo veterinario se il tuo cane ha diarrea o vomito cronico. Oltre al trattamento prescritto dal veterinario, si consiglia un ciclo di prebiotici e probiotici e un apporto di vitamina B12.

Cos’è Lorem Ipsum?

Lorem Ipsum è semplicemente un testo fittizio del settore della stampa e della composizione. Lorem Ipsum è stato il testo segnaposto standard del settore fin dal 1500, quando un tipografo sconosciuto prese una cassetta di caratteri e li mescolò per creare un libro campione. È sopravvissuto non solo a cinque secoli, ma anche al salto nella composizione elettronica, rimanendo sostanzialmente immutato.

Visualizza articolo
Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.